L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

3ª Prova Poker del Cross novarese

Suno, 17/01/04

A cura di Pier Carlo Manni

 

Il marocchino Ouyat si impone anche nel Poker

Dopo molti anni, i podisti sono tornati a calpestare i prati e i sentieri del Mottoscarone, frazione di Suno nota per la presenza in loco di un importante Osservatorio Astronomico e per l'uva fragola, cui è dedicata una festa, che risale al 1981, che qui si svolge nelle ultime settimane di agosto. Occasione ideale per questo ritorno la 3^ prova del "Poker del Cross Novarese" che ha richiamato 187 partecipanti.

Teatro di gara la zona circostante l'Agriturismo "La Preja DaMARCIA.DELLE.ROSE.S.CRISTINA_069.jpg (62550 byte) Scavalè" in cui era stato disegnato un tracciato misto di circa due chilometri, da ripetersi tre volte. Senza difficoltà altimetriche, il percorso scelto era suddiviso in due parti ben distinte. Dopo la breve pendenza in partenza ed il successivo tratto su prato,  si entrava nel primo settore contraddistinto da un sentiero che compiva un largo giro attraverso il bosco, il cui fondo diventava più fangoso e scivoloso dopo ogni singola tornata.  All'uscita da questo, circa un chilometro e poco più, si entrava nell'ultima parte che si sviluppava interamente tra i prati, con qualche cunetta e buca, classiche insidie di un cross che si rispetti. Conclusione poi in parallelo alla partenza, con conseguente lieve salita.  Percorso molto interessante con poche curve strette e, quindi, molto veloce che ha portato alla ribalta i migliori. 

Ad aggiudicarsi la prova è stato il marocchino Salah Ouyat. Già messosi in evidenza nelle gare dell'Ammazzinverno, dove si era imposto a Montrigiasco e a Borgoticino, Ouyat ha dato un'ulteriore prova del suo valore andandosene all'inizio del giro finale con un'azione che non ha lasciato scampo a Maurizio Brassini e a Luca Merighi, quest'ultimo vincitore della prima edizione del "Miglio di Natale" a Romagnano Sesia, con i quali l'africano si era avvantaggiato sul resto del plotone. Inutili sono risultati i tentativi dei due italiani per rientrare sul battistrada, cosicchè Ouyat ha potuto concludere vittoriosamente la sua corsa con Brassini e Merighi classificatisi in quest'ordine alle sue spalle. Ancora brillante lo stresiano Rocco Macellaro, quarto davanti ad Edoardo Piantanida.

Simona Galli (nella foto durante la Marcia delle Rose '04), la feriolese reduce del titolo piemontese Master 40 ottenuto domenica 11, ha ribadito il suo ottimo stato di forma aggiudicandosi la prova femminile. Nulla da fare per le avversarie con Francesca Barone che, dopo la vittoria nella prima gara a Castelletto Ticino ed il terzo posto a Bedisco, chiudeva al secondo posto difendo così brillantemente la leadership nella classifica generale femminile. Era poi Simona Galbignani a guadagnarsi il terzo posto, precedendo le sempre protagoniste Ombretta Bellorini e Rita Zambon.

Ancora una volta, tutto è proceduto per il meglio ad evidenziare le qualità di quanti, con competenza, passione ed affiatamento, hanno messo in piedi e gestito questa manifestazione podistica. Un grande esempio di collaborazione che, fortunatamente, anche sulla scia di altri calendari, sta felicemente rispondendo, salvo alcune eccezioni, alle aspettative degli appassionati del podismo. Tra questi collaboratori, vogliamo ricordare Elvezio Monastra, quello che si può ben definire il capostipite del podismo novarese e che è stato, con i suoi trascorsi in azzurro, punto di riferimento per atleti e "tapascioni". Purtroppo, quel pomerigio, Elvezio non era presente in quanto colpito dalla perdita della madre. A lui giungano le più sentite condoglianze a nome di tutti i podisti.

 

La classifica dal sito ufficiale http://www.oleggio2000.it/classifica-suno-2003-04.htm