L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

28^ Prova Gamba d'Oro 2005

Camminata dei Lusciat

Brovello (VB), 22/06/05

A cura di Pier Carlo Manni

 

Massimo Lanza e Vera Veronelli sono i primi al traguardo

Le più fresche colline dell'Alto Vergante hanno accolto i podisti intervenuti per la ventottesima tappa Gamba d'Oro. Con Brovello, sede di svolgimento designata che assieme a Carpugnino da' vita ad un unico Comune, si cambia anche Provincia entrando nel VCO il cui territorio inizia proprio da lì, con il confine posto poco prima del ponte sul torrente Valleggia all'ingresso in paese.

 

LA CRONACA

339 gli iscritti conteggiati per i quali gli organizzatori della locale Pro Loco hanno riproposto l'identico percorso, con partenza ed arrivo presso l'area del parco giochi, presentato la scorsa edizione in occasione del ritorno del comune vergantino nel calendario podistico. Ad essere interessata per la prima parte dal tracciato è stata la collina boschiva della Motta Rossa, raggiunta dopo aver sottopassato in discesa il ponte autostradale. Un sentiero sassoso, reso insidioso e viscido dalla presenza in alcuni punti di residui precedenti piovaschi, si inerpicava lungo i suoi fianchi sovrastando le sponde del torrente Erno per poi sbucare sulla strada asfaltata che raggiunge la frazione lesiana di Comnago. Girando a sinistra, ci si dirigeva però in direzione opposta e, dopo alcuni brevi saliscendi, si arrivava ad una più lunga discesa che terminava sotto l'altro ponte autostradale poco sotto l'abitato di Carpugnino. Breve salita per portarsi in centro abitato e poi immettersi in una stradina laterale che, dopo un breve giro, avrebbe portato ad immettersi in uscita paese sulla strada provinciale. L'ultima parte si svolgeva lungo il sentiero che, iniziato poco sotto Carpugnino, si snoda tra prati e boschi per raggiungere Graglia Piana, altra frazione del Comune. Restando nel la zona superiore dell'abitato, si raggiungeva l'area della Selva già nel corso del chilometro finale, la cui conclusione si aveva dopo aver ripercorso in senso opposto, quindi in salita, l'iniziale rettilineo di partenza.

Su questo tipo di percorso vario e nervoso si trovato perfettamente a proprio agio Massimo Lanza. L'atleta biellese, abitante ad Occhieppo ma residente nel corso della settimana a Baveno per lavoro, ha imposto dall'inizio il suo ritmo staccandosi ben presto dal resto della truppa e, senza cedimenti, ha concluso la sua gara arrivando in solitaria. Ampio il distacco inflitto dal plurivincitore, tre volte, della Varallo-Rimella nei confronti di Paolo Ferrigato, il secondo classificato. Bravo comunque l'atleta stresiano perchè, visto irraggiungibile Lanza, ha saputo portarsi e mantenere questa posizione lasciandosi dietro uno specialista della corsa in montagna quale Mauro Uccelli, vincitore in coppia con Francesco Villa della "Maratona della Valle Intrasca" di domenica 3 giugno ed oggi terzo. Buona anche la prova di Davide Gaudino con il suo quarto posto ottenuto precedendo l'ossolano di Bannio Anzino Enrico Zambonini.

Viene da più lontano la vincitrice della prova femminile. Residente a Locate Varesino, in provincia di Como, ed appartenente al Seprio Running - gruppo organizzatore della manifestazione podistica internazionale denomitata "1^ Seprio Running Race", valida per i timbri I.V.V. e per i concorsi F.I.A.S.P. Piede Alato e Promozione, che si terrà sabato 23 proprio a Locate Varesino con partenza libera dalle ore 18.00 alle 18.30 - Vera Veronelli ha letteralmente sbaragliato la concorrenza prendendo subito il largo ed imponendosi poi, anch'essa in solitaria, con un indiscutibile margine di vantaggio sulla pur brava Gisella Campolo, giunta seconda a quasi tre minuti. Combattuta fino all'ultimo la lotta per la terza posizione. Ad ottenerla l'ornavassese Ilaria Rossini che, raggiunta proprio all'inizio del rettilineo finale, è riuscita a prodursi in uno scatto decisivo che le permetteva di sventare e definitivamente annullare l'attacco portatole da Laura Iori. Ancor più staccata, in quinta posizione chiudeva Nancy Bagalà.

Solito duello tra gli under 14 del minigiro con ancora Michael Cusinato a precedere Alex Cavigioli. L'emergente Marco Oioli era poi terzo con Lorenzo Porzio e Luca Scesa nelle posizioni successive. "Buon sangue, non mente", come si dice. A tagliare davanti a tutte il traguardo è stata infatti la giovane Monica Uccelli, figlia di Mauro. Una "prima" vittoria da festeggiare con l'augurio che, sulle orme del padre, se ne possano aggiungere future altre. Segnalazione di merito anche per le altre giovani protagoniste Prisca Stefani, Angelica Folghera, Barbara e Martina Boca, classificatesi in questo ordine alle spalle della neo vincitrice.