L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

cameri aeroporto.jpg (47081 byte)27^ Prova Gamba d'Oro 2005

VII Edizione "Cap. Pil. Riccardo Campana"

Cameri, 19/06/05

A cura di Pier Carlo Manni 

 

Il militare Domenico Greco batte Salah Ouyat - Non ha problemi Roberta Picozzi prima donna

Calda, davvero, la mattinata domenicale del 19 giugno per i podisti impegnati nella ventisettesima prova. Sede di tappa l'interno dell'Aeroporto Militare di Cameri dove si sono ritrovati in 565, tanti gli iscritti. Qui vi si sarebbe dovuta svolgere anche una mezza maratona. Per problemi vari, gli organizzatori hanno dovuto annullare questa manifestazione limitandosi così a mettere in atto le altre due distanze tradizionale di minigiro e giro lungo.

 

LA CRONACA

L'accesso all'area di svolgimento gare è stato consentito ai partecipanti solo dalle ore 8,30 con spostamento dell'orario di partenza alle ore 9,30 , il che ha conseguente un minor lasso di tempo da dedicare alle varie iscrizioni. Nessuna variazione invece per quanto attinente il percorso di gara. Risultato alla fine, a detta dei partecipanti, più lungo dei dieci previsti, il chilometraggio di gara si è sviluppato interamente pianeggiante all'interno della struttura militare. A renderlo più difficoltoso proprio il clima afoso che, nonostante alcuni passaggi ombrosi tra i boschi dove il respiro diventava meno affannoso e l'allestimento sul percorso di un posto doccia ristoratore, ha accompagnato e tormentato i partecipanti lungo tutto il corso della gara. Bastava guardare i loro volti sudati e tirati all'arrivo per rendersi conto di quanto il fattore atmosferico avesse pesantemente influito sulle loro singole prestazioni.

In questo clima a lui più congeniale, stante la sua origine, è arrivata invece la prima sconfitta stagionale in questo calendario per Salah Ouyat. Merito di Domenico "Fumetto" Greco, atleta di casa essendo in servizio proprio all'interno dell'aeroporto. Una vittoria, concedeteci la facile allusione, ottenuta volando più veloce del marocchino. E se materialmente ciò non si è verificato, a dare un'idea della bella prova di Greco resta il vantaggio di circa un minuto, se non più, da lui inflitto ad Ouyat, giunto al secondo posto dopo aver rintuzzato il tentativo di recupero finale portatogli dal connazionale Abdelhadi Hraiba, conseguentemente terzo. Ancora più staccati Paolo Pellizzari e Fabrizio Ambrosini, giunti rispettivamente quarto e quinto.

Pur terminando affaticata ed appesantita nel passo, Roberta Picozzi si aggiudicava la prova femminile riuscendo a tenere a distanza di sicurezza Rita Magistri. Proprio sui loro volti erano meglio visibili i segni lasciati della fatica patita per la temperatura e l'alto tasso di umidità. Così come su quello di Alice Di Simone, successivamente terza. Ancora in evidenza Simonetta Montis che riusciva a guadagnarsi la quarta piazza lasciandosi alle spalle la rientrante borgomanerese Laura Pagani.

Solito trio di protagonisti tra gli under 14 maschili. Michael Cusinato, a meno di quarantott'ore di distanza, si prendeva la rivincita nei confronti di Alex Cavigioli precedendolo sul traguardo, con Matteo Brumana ancora terzo. Solita Monica Mercatali che faceva sua la prova femminile superando Beatrice Locatelli e Stefania Gramoni.

L'opinione

Pur con qualche intoppo in fase di premiazioni finali, davvero impeccabile l'operato dello staff organizzativo. Molto gradite e quanto mai opportune le attenzione prestate ai partecipanti, basti pensare all'istituzione del già citato posto doccia lungo il percorso. Senza dimenticare il gradito omaggio dolciario consegnato, sempre al solo costo di euro 1.50, a tutti gli iscritti. Un altro esempio di come, quando c'è la volontà ed anche la disponibilità, si possa offrire quel tocco in più che rende maggior merito agli organizzatori stessi.

(nello foto la partenza dell'edizione 2003)