L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

STRAVERBANIA 011.jpg (55613 byte)19^ Prova Gamba d'Oro 2005

StràVerbania

Verbania (VB), 29/05/05

A cura di Pier Carlo Manni

 

Paolo Boneschi e Monica Bottinelli vincono la 23^ StràVerbania

Mattinata domenicale quasi afosa quella incontrata dai partecipanti della 23^"StraVerbania". Nonostante la concomitanza, sempre più frequente in quest'annata, di altre manifestazioni podistiche, per questa corsa valida come diciannovesima prova della Gamba d'Oro sono stati registrati 525 iscritti. 

 

LA CRONACA

Previsto sulla tradizionale distanza di dieci chilometri, il percorso ha ricalcato il medesimo tracciato della passata edizione. Chilometri iniziali in direzione Suna per, dopo il sottopassaggio pedonale incontrato al termine della risalita lungo Via dei Partigiani, scendere lungo Corso Nazioni Unite e passare davanti al cimitero. Raggiunto Viale Azari nei pressi della Chiesa di Madonna di Campagna, si arriva al passaggio di circa metà dal caratteristico vecchio ponte del Plusc. Si prosegue lungo Via Brigata Valgrande Martire per, poco dopo l'incrocio con via Franzosini, entrare nel vicolo sterrato che, con un ultimo breve strappo in acciotolato, sbuca su Viale San Giuseppe. Arrivati alla Basilica di San Vittore da Via Rosmini, si scende attraverso l'omonima via per sbucare in Piazza Ranzoni, dove è situato il quanto mai opportuno e desiderato, stante le temperature, posto di ristoro. Portandosi nel controviale, dopo la rotonda di Corso Mameli, veniva attraversato il ponte sul San Bernardino per entrare, poco dopo, lungo il tratto pedonale sotto Via Vittorio Veneto che termina di fronte all'ingresso di Villa Taranto. Gli ultimi due chilometri, iniziati da lì, andavano a percorrere la pista ciclabile, proseguimento della stessa Via Vittorio Veneto, che, inizialmente in costante ma leggera salita, portano alla curva della Punta Castagnola dove parte il chilometro finale che, svoltando su Corso Zanitello, si conclude in Piazza Garibaldi, da dove si era partiti.

Percorso molto muscolare caratterizzato principalmente dall'asfalto che, quasi del tutto privo di tratti ombreggianti, subiva il surriscaldamento di un sole che, col trascorrere del tempo, si faceva più alto e più cocente, rendendo ancor più duri i muscoli delle già affaticate gambe. Superando anche questi inconvenienti, nel tempo di 32' 30", giungeva solitario sul traguardo Paolo Boneschi. Già terzo lo scorso anno, il giovane oggebbiese si aggiudicava questa edizione al termine di una gara condotta in prima fila sin dalle battute iniziali e che faceva meritatamente sua allontanandosi progressivamente dagli avversari con un'azione molto fluida e redditizia. Alle sue spalle si era portato Ivan Volpone che però, forse risentendo dei nefasti effetti delle calde temperature, saltava, come da lui stesso ammesso a fine gara, nell'ultima parte. Lo stronese veniva così raggiunto e definitivamente superato da Alfredo Fasolo che chiudeva pertanto al secondo posto. Posizione che l'atleta verbanese, detentore della miglior prestazione cronometrica in coppia con Livio Barozzi nella "Maratona della Valle Intrasca" di imminente programmazione, ottiene così per la quarta volta in questa manifestazione. Alle spalle dell'affaticato Volpone, Luca Valenti era quarto davanti a Paolo Ferrigato ed Alessandro Bertolino, i due stresiani giunti quinto e sesto a breve distanza l'uno dall'altro. Buono il settimo posto ottenuto dal giovane verbanese Andrea Greggio.

STRAVERBANIA 035.jpg (52899 byte)Tris consecutivo di vittorie in questa corsa per Monica Bottinelli (nella foto vittoriosa al traguardo nel 2003). L'ossolana di Finero di Malesco, vincitrice la precedente domenica in campo femminile della prima edizione della "Maratonina del Lago Maggiore" davanti alla verbanese Tiziana Di Sessa, non ha trovato ostacoli né avversarie che ne potessero frenare l'azione ed ha concluso vittoriosamente la sua gara nel tempo di 36' 10". Una buona prestazione cronometrica ed una vittoria che la incoraggiano in vista della sua partecipazione alla prima prova del Campionato Italiano individuale di corsa in montagna, prevista il prossimo 12 giugno a Monno (BS). La seconda posizione se l'aggiudicava meritatamente la feriolese Simona Galli che, con l'attuale, ripeteva lo stesso risultato da lei ottenuto nell'edizione 2001che ebbe in Nives Curti l'allora vincitrice. L'ossolana di Villadossola Roberta Pergrossi era poi terza davanti alla verbanese Barbara Oriana Girelli ed alla cossognese Olivia Sibilia.

Da sei mesi si è dedicato al podismo, sotto la guida di Ivan Volpone, ed aveva presentato le sue credenziali a Santa Cristina di Borgomanero in occasione della prova dello scorso 15 maggio aggiudicandosi il minigiro under 14. A due domeniche di distanza, il giovane Sebastiano De Giuli, stronese di Inuggio, ha ribadito le sue potenzialità aggiudicandosi la medesima prova giovanile verbanese. Alle spalle del promettente ragazzo, Michael Cusinato è riuscito a precedere Alex Cavigioli per il secondo posto. A seguire Riccardo Pagani e Fabio Ghirello. Continua nella sua serie di vittorie Monica Mercatali che, in questa occasione, ha avuto come avversarie alcune atlete locali. A finirle alle spalle sono state infatti, in ordine d'arrivo, Elena Brizio, Valentina Greggio, Maria Melloni e Rachele Moresco.

(nella foto in alto la partenza dell'edizione 2003)