L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

12^ Prova Gamba d'Oro 2005

Mezzomerico di sera

Mezzomerico (NO), 06/05/05

A cura di Pier Carlo Manni

 

Gli atleti marocchini dominano la seconda serale della Gamba d'Oro - Mara Dellavecchia ritorna alla vittoria

Sorprendente serale a Mezzomerico. Soprattutto per i locali organizzatori che, favoriti dalla posizione geografica di confine al pari della precedente ed inaugurale serale di San Giovanni di Oleggio, si sono trovati a fare i conti con una partecipazione tanto elevata da esaurire prima della partenza i cartellini di iscrizione, fortunato inconveniente rimediato con il rilascio in sostituzione di semplici fogliettini di carta. Questo ha portato, chiuse le iscrizioni, ad un conteggio approssimativo che ha espresso in 702 il numero totale dei partecipanti. Cifra record per le serali di Gamba d'Oro che ripaga lo staff organizzativo delle bizze che il maltempo si era, si divertito, si fa per dire, a sfogare in occasione delle passate edizioni di questa camminata. Basti ricordare per tutte quella prevista il 3 maggio 2002, quando la manifestazione venne annullata, recuperandola (non senza qualche polemica) il successivo 15 settembre, a causa dell'alluvione provocato dalle fortissime precipitazioni dei giorni precedenti. Tutto tranquillo, quindi, atmosfericamente parlando, per questa dodicesima prova dell'attuale calendario per la quale veniva riproposto il tracciato già terreno delle precedenti battaglie sportive. 

 

LA CRONACA

Partenza in leggera salita con un breve passaggio tra le vie cittadine per poi entrare su una strada sterrata che, con un lungo strappo non impossibile ma certo più ostico del precedente, porta alla sommità della collina sovrastante. Da qui , il sentiero si fa più agevole perchè si addentra, filante e serpeggiante, tra i numerosi vigneti che caratterizzano il pianoro. Raggiunto ed attraversato l'incrocio con la provinciale che collega Mezzomerico a Suno, viene iniziato un secondo sentiero che, sempre tra le spoglie vigne, presente alcuni saliscendi spezzaritmo che rendono più nervoso il tracciato. Passato il posto di controllo al termine dell'ultimo strappetto, una lunga discesa, più ripide nel tratto finale concomitante al ritorno su strada asfaltata, porta ad uscire da questa zona e si esaurisce nei pressi del ponticello che scavalca il torrente Agamo. Si entra così nel chilometro finale che riporta nel centro abitato e si conclude, conseguentemente in discesa, riprendendo il tratto già percorso in fase di partenza.

A vivacizzare la corsa, ci pensava Rino Barricella che si portava solitario al comando con un allungo. La sua azione veniva però annullata poco dopo il secondo chilometro quando su di lui si portavano Hraiba, Ouyat e Belfakir, seguiti da Tiozzo e Proserpio. Un successivo allungo di Ouyat e Belfakir scremava definitivamente il gruppetto cosicchè i due potevano andarsene verso l'arrivo senza dare possibilità e spazio ad eventuali rimonte. Di comune accordo, evitavano una volata fratricida terminando appaiati sul traguardo con Ouyat che, nel dopo corsa, lasciava al connazionale Belfakir, già vincitore della "Mezza maratona delle 4C" disputasi lo scorso 20 marzo nella non molto distante Cressa, il primo posto. A completare il podio, quasi si trattasse di un loro campionato nazionale, ci pensava Hraiba con il terzo posto ottenuto tenendo a distanza Marco Tiozzo e Paolo Proserpio, rispettivamente quarto e quinto.

Superati alcuni acciacchi fisici che l'avevano tenuta lontana dalle corse podistiche, Mara Dellavecchia dimostrava di non avere perso lo smalto ed apponeva il suo primo sigillo di vittoria in questo calendario. Questa prima vittoriosa prestazione della novarese costringeva Roberta Picozzi ad ottenere un altro secondo posto, importante perchè ottenuto precedendo la milanese Alessandra Colautti, atleta sempre tenace e combattiva. Positivo il quarto posto per la cadrezzatese Rita Magistri con Alice Di Simone nella successiva quinta posizione.

Ancora una volta, tra gli under 14, non lasciano spazio ai loro giovani colleghi Massimiliano Cerutti e Monica Mercatali. I due ottengono la loro ennesima vittoria stagionale precedendo, Massimiliano, Alex Cavigioli e Michael Cusinato e, Monica, Valentina Mora e Stefania Gramoni.