L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

04VDA (11).jpg (73489 byte)22ª Prova Gamba d’Oro 2004

Vaprio d’Agogna, 06/06/04

A cura di Pier Carlo Manni

Servizio fotografico di Costantino Pagani

Ritorna alla grande Nicola Bovio – Laura Pagani non ha rivali

Un percorso rinnovato ha fatto da teatro di gara per la "Marcia Tricolore" di domenica 6 giugno a Vaprio d'Agogna. Pur conservandone alcuni passaggi, il tracciato predisposto dagli organizzatori si differenziava da quello disegnato nelle passate edizioni proprio nelle zone attraversate appena dopo il via. 04VDA (20).jpg (77156 byte)Dopo il breve tratto iniziale in centro paese, i podisti, anzichè affrontare la strada verso Suno ed il successivo imbocco del sentiero a destra che sale tra i vigneti circostanti, svoltavano a sinistra per poi incanalarsi lungo una delle tante strade vicinali che attraversano i campi di grano, dove mancavano le papere ma non certamente i papaveri. Questo inedito tratto diventava ancor più interessante con il successivo sentiero che, appena passato il primo chilometro, attraversava il bosco circostante, con molti tratti ombreggiati che rinfrescavano i partecipanti. Usciti da questa selva, per niente oscura, si ritornava verso Vaprio su terreno sterrato. Breve parte in asfalto che, dopo l'attraversamento della strada comunale nei pressi del campo sportivo, proseguiva per qualche centinaio di metri. Appena prima del quarto chilometro, iniziava un altro sentiero sterrato che, girando anch'esso tra i campi, portava  prima al passaggio dalla Cascina Colombara e poi, sempre04VDA (58).jpg (92941 byte) su questo tipo di terreno, dalla Cascina Mandellina, incontrata poco oltre metà gara. Su sterrato erboso si sviluppavano i chilometri successivi che, girando in senso antiorario, si concludevano con l'inserimento sull'asfalto della strada vicinale della Colombara, la cascina precedentemente affiancata appena transitati dal quarto chilometro. Iniziava così l'ultimo chilometro che, dopo il rientro in zona campo sportivo, presentava un lungo rettilineo su sentiero erboso, in leggerissima salita, che terminava proprio tra le case del comune agognino. Ancora quattrocento metri e si raggiungeva l'arrivo, posto nel cortile del locale circolo.

Per la serie" Se volete vincere, dovete venirmi a prendere", Nicola Bovio partiva a spron battuto fin dall'inizio, portandosi subito al comando. La sua azione allungava il gruppo e costringeva i più accreditati avversari a lanciarsi all'inseguimento. Iniziava così una lotta tra il bellinzaghese ed il marocchino 04VDA (23).jpg (107717 byte)Said Ouyat, fratello minore di Salah e primo a reagire all'attacco; ben presto trovatosi l'unico in grado di contendere il successo finale al battistrada. L'azione di Bovio risultava efficace ma Ouyat non demordeva e cercava di rosicchiare il distacco accumulato. Momento decisivo appena dopo l'ottavo chilometro. Accortosi che Ouyat lo stava avvicinando, Bovio, per la serie "O scoppio o non mi prendi più", aumentava il ritmo del proprio passo e accelerava con decisione. Mossa azzardata considerato che la stanchezza, complice anche il caldo sole uscito nel corso della mattinata, stava appensantendone le gambe. Ma decisiva in quanto il marocchino, forse pagando gli sforzi prodotti per portarsi sotto, non rispondeva e così Bovio, incrementando di poco il vantaggio, poteva concludere vittorioso in solitaria. Ottimo comunque il secondo posto di Ouyat, giunto a pochi secondi dal vincitore. Confermando le sue doti di atleta completo, Dario Castiglioni, lasciatasi alle spalle la stagione calcistica, concludeva la sua brillante gara con il terzo posto. A seguire l'invoriese Maurizio Chiarello e Franco Inocco, terminati in questo ordine.

Una gara molto veloce, questa di Vaprio, che ben si addice a Laura Pagani.04VDA (41).jpg (108206 byte) La borgomanerese partiva subito con decisione e, avvantaggiandosi progressivamente, non dava possibilità alle altre contendenti. Il distacco che metteva tra sè e le altre le permetteva così di ottenere la sua prima vittoria stagionale in Gamba d'Oro. Positiva la gara di Alice Di Simone, chiusa con il secondo posto. Come lo è stata, del resto, anche per Simonetta Montis che, dopo i buoni piazzamenti precedentemente conquistati, si meritava degnamente la terza piazza, facendo meglio di Gisella Campolo, quarta, e della compagna di squadra Marianna Cerutti.

Alla ribalta del minigiro sono saliti Massimiliano Cerutti e Monica Mercatali. Il borgomanerese ha preceduto Daniele Asietti, Alex Cavigioli, Riccardo Pagani e Andrea Cerri. La giovanissima maranese si è lasciata alle spalle Monica Gramoni, Valentina Mora, Stefania Gramoni e Alice Sogni.

 
IL SERVIZIO FOTOGRAFICO
04VDA (00) 04VDA (01) 04VDA (02) 04VDA (03) 04VDA (04)
04VDA (05) 04VDA (06) 04VDA (07) 04VDA (08) 04VDA (09)
04VDA (10) 04VDA (11) 04VDA (12) 04VDA (13) 04VDA (14)
04VDA (15) 04VDA (16) 04VDA (17) 04VDA (18) 04VDA (19)
04VDA (20) 04VDA (21) 04VDA (22) 04VDA (23) 04VDA (24)
04VDA (25) 04VDA (26) 04VDA (27) 04VDA (28) 04VDA (29)
04VDA (30) 04VDA (31) 04VDA (32) 04VDA (33) 04VDA (34)
04VDA (35) 04VDA (36) 04VDA (37) 04VDA (38) 04VDA (39)
04VDA (40) 04VDA (41) 04VDA (42) 04VDA (43) 04VDA (44)
04VDA (45) 04VDA (46) 04VDA (47) 04VDA (48) 04VDA (49)
04VDA (50) 04VDA (51) 04VDA (52) 04VDA (53) 04VDA (54)
04VDA (55) 04VDA (56) 04VDA (57) 04VDA (58) 04VDA (59)
04VDA (60) 04VDA (61) 04VDA (62) 04VDA (63) 04VDA (64)
04VDA (65) 04VDA (66) 04VDA (67) 04VDA (68) 04VDA (69)
04VDA (70) 04VDA (71)