L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

04C_1 (00).jpg (84969 byte)13ª Prova Gamba d’Oro 2004

Cressa, 09/05/04

A cura di Pier Carlo Manni

Servizio fotografico di Costantino Pagani

I campioni di duatlhon Bonelli e Dorsi si aggiudicano la prima edizione della Mezza Maratona delle 4C

Lo scorso anno, si cimentarono nell'organizzazione di una gran fondo sulla distanza di 19 chilometri. Sull'esperienza ricavata da questa manifestazione, il gruppo podistico A. M. C., sigla che sta per Associazione Manifestazioni Cressesi, ha voluto quest'anno allestire la "Mezza maratona delle 4 C". C come cascine, cortili, chiese e campagna attraverso le quali si sono snodati i tradizionali km 21,097.

Affiancata ai tradizionali minigiro e giro lungo previsti dal calendario Gamba d'Oro, la corsa ha preso il via alle ore 9,30 di domenica 9 maggio. Dopo il rettilineo iniziale di via Martiri della Libertà, i 186 partecipanti si sono 04C_1 (66).jpg (85061 byte)lanciati in quello successivo che esce dal paese e si sono diretti in direzione Borgomanero. Svoltati a destra verso Cascina Fontana, hanno attraversato la frazione borgomanerese e, lasciandosi a sinistra la chiesetta di Sant'Alessandro, sono rientrati verso Cressa. Dopo un giro tra le case, hanno affrontato la lunga strada asfaltata che, dopo tre chilometri, conduce a Bogogno. Passati nel centro abitato, ne sono usciti inserendosi sulla strada che conduce a Suno. Poco più di un chilometro fuori Bogogno, hanno deviato a sinistra per raggiungere Montecchio. Dopo un ampio giro tra le abitazioni di questa località, sono ritornati sulla strada asfaltata che li ha portati, passando da via Mottoscarone, all'attraversamento di Suno fino alla sua periferia bassa. Da lì hanno iniziato il tratto finale che li ha visti rientrare, con un lungo tratto asfaltato di 3.200 metri, verso Cressa. Ultimo chilometro interamente ricavato tra le vie del paese che si concludeva sotto lo striscione di partenza/arrivo, dopo essere svoltati a destra del sagrato della Chiesa Parrocchiale, con gli ultimi cento metri.

Un tracciato molto vario ed anche impegnativo per i saliscendi che si incontrano in questa zona collinare. Percorso muscolare, come lo ha poi definito il vincitore, specie nei chilometri finali quando i concorrenti li affrontavano allo scoperto, senza il riparo dai raggi solari il cui calore rende più dura la fatica. Fortunatamente, i temporali della vigilia ed il cielo coperto hanno rinfrescato la mattinata e, quando il sole riusciva a far breccia tra le nuvole, la temperatura rimaneva sopportabile.

Protagonisti della gara sono stati Giovanni Bonelli ed il marocchino Salah Ouyat. Una volta portatisi al comando, i due hanno proseguito di buon04C_1 (37).jpg (71842 byte) passo e, chilometro dopo chilometro, hanno raggiunto quel margine di vantaggio che ha loro permesso di presentarsi in coppia sulla linea d'arrivo. Ad evitare l'ex-aequo sono stati i giudici d'arrivo che hanno assegnato la vittoria a Giovanni Bonelli. Entrambi hanno concluso la gara nel tempo di 1h09'34", tempo che risente della nervosità del percorso collinare. In 1h11'27", soddisfatto della propria gara, tagliava il traguardo il besozzese Marco Tiozzo che, resosi conto di non poter reggere il passo dei battistrada, ha proseguito la sua corsa con un ritmo regolare che gli ha permesso di chiudere bene. Si rivede il varesino Mario Mininni, già grande protagonista delle corse della nostra zona, che concludeva quarto in 1h13'36". Più staccato, con 1h14'19", era il borgomanerese Claudio Pastore a chiudere in quinta posizione.

Ritornando al vincitore, va giustamente segnalato che Giovanni Bonelli, portacolori dell'Athletic Team Lario, è un grande specialista di duathlon tanto da conquistare, lo scorso 18 aprile, il titolo di Campione Italiano cat. M40 nelle prova disputasi ad Oggiono.

04C_1 (57).jpg (69063 byte)Unita al vincitore dalla stessa passione per il duathlon, ed anche da qualcosa in più, Patrizia Dorsi si è aggiudicata la gara femminile. La portacolori del Pro Piacenza Team è  infatti la vicecampionessa europea cat. S3, ancora in carica in quanto l'edizione di quest'anno non è stata ancora disputata. Chiudendo la propria gara in 1h28'03", la piacentina ha preceduto di circa un minuto la milanese Alessandra Colautti, dell'Atletica Monte Stella. Vantaggio che la vincitrice ha saputo conquistare con un passo di gara regolare, cosa che le ha permesso di non esser avvicinata dalla Colautti. Piu staccate le altre con Anna Maria Galbani al terzo posto, con 1h34'07". Con un finale in rimonta, Karin Muraro riusciva a raggiungere e poi superare, all'uscita da Suno, Alice Di Simone ed andava a conquistare la quarta piazza in 1h34'42". La Di Simone, malgrado tutto, riusciva comunque a mantenere il quinto posto chiudendo in 1h35'24".

Giro lungo

Rientro in Gamba d'Oro con vittoria per Tiziana Di Sessa. L'atleta verbanese, confermando il risultato ottenuto in questa gara lo scorso anno, si è imposto nella prova sul giro lungo di Cressa. Dopo Laura Pagani ed Elèna Platini, rispettivamente seconda e terza, ancora in evidenza la feriolese Simona Galli, giunta quarta davanti alla cadrezzatese Rita Magistri. Tra gli uomini, successo di Maurizio Schepis che ha preceduto Paolo Valente, Mirko Fellet, Sergio Vallana ed Alvaro Borghi, anch'egli al rientro.

Da ricordare che sono stati 519 gli iscritti complessivi alle due prove di Gamba d'Oro.

 
LA MEZZA MARATONA
04C_1 (00) 04C_1 (01) 04C_1 (02) 04C_1 (03) 04C_1 (04)
04C_1 (05) 04C_1 (06) 04C_1 (07) 04C_1 (08) 04C_1 (09)
04C_1 (10) 04C_1 (11) 04C_1 (12) 04C_1 (13) 04C_1 (14)
04C_1 (15) 04C_1 (16) 04C_1 (17) 04C_1 (18) 04C_1 (19)
04C_1 (20) 04C_1 (21) 04C_1 (22) 04C_1 (23) 04C_1 (24)
04C_1 (25) 04C_1 (26) 04C_1 (27) 04C_1 (28) 04C_1 (29)
04C_1 (30) 04C_1 (31) 04C_1 (32) 04C_1 (33) 04C_1 (34)
04C_1 (35) 04C_1 (36) 04C_1 (37) 04C_1 (38) 04C_1 (39)
04C_1 (40) 04C_1 (41) 04C_1 (42) 04C_1 (43) 04C_1 (44)
04C_1 (45) 04C_1 (46) 04C_1 (47) 04C_1 (48) 04C_1 (49)
04C_1 (50) 04C_1 (51) 04C_1 (52) 04C_1 (53) 04C_1 (54)
04C_1 (55) 04C_1 (56) 04C_1 (57) 04C_1 (58) 04C_1 (59)
04C_1 (60) 04C_1 (61) 04C_1 (62) 04C_1 (63) 04C_1 (64)
04C_1 (65) 04C_1 (66) 04C_1 (67) 04C_1 (68) 04C_1 (69)
04C_1 (70) 04C_1 (71) 04C_1 (72) 04C_1 (73) 04C_1 (74)
04C_1 (75) 04C_1 (76) 04C_1 (77) 04C_1 (78) 04C_1 (79)
04C_1 (80) 04C_1 (81) 04C_1 (82) 04C_1 (83) 04C_1 (84)
04C_1 (85) 04C_1 (86) 04C_1 (87) 04C_1 (88) 04C_1 (89)
04C_1 (90) 04C_1 (91) 04C_1 (92) 04C_1 (93) 04C_1 (94)
04C_1 (95) 04C_1 (96) 04C_1 (97) 04C_1 (98)
GIRO LUNGO E MINIGIRO
04C_4 (02) 04C_4 (03) 04C_4 (04) 04C_4 (05) 04C_4 (06)
04C_4 (07) 04C_4 (08) 04C_4 (09) 04C_4 (10) 04C_4 (11)
04C_4 (12) 04C_4 (13) 04C_4 (14) 04C_4 (15) 04C_4 (16)
04C_4 (17) 04C_4 (18) 04C_4 (19) 04C_4 (20) 04C_4 (21)
04C_5 (01) 04C_5 (02) 04C_5 (03) 04C_5 (04) 04C_5 (05)
04C_5 (06) 04C_5 (07) 04C_5 (08) 04C_5 (09) 04C_5 (10)
04C_5 (11) 04C_5 (12) 04C_5 (13) 04C_5 (14) 04C_5 (15)
04C_5 (16) 04C_5 (17)