L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

10ª Prova Gamba d’Oro 200404_DAGNENTE 088.jpg (66561 byte)

Gattico, 01/05/04

A cura di Pier Carlo Manni

Bis per Ivan Volpone, tris per Mara Dellavecchia

Poco più di dodici ore da Mezzomerico, ecco l'appuntamento di Gattico. Il maltempo del giorno prima ha lasciato il posto ad una fresca mattinata con il sole che, timidamente, riesce a forare le nubi ed a scaldare i muscoli dei 443 iscritti alla corsa.

Una prova, questa "Camminata del Motto Cerea", tra le più presenti nel calendario della Gamba d'Oro e che offre ai partecipanti un percorso molto vario. Dopo la partenza dal campo sportivo, il tracciato si addentra subito tra i boschi circostanti con il classico sentiero sterrato. Quasi al secondo chilometro, si esce da questo terreno e si affronta il sentiero che scorre parallelo all'autostrada. Breve tratto all'aperto per poi, superata un piccola salita, rientrare ancora nell'albereto. Serpeggiando tra gli alberi, il sentiero sbuca poi in località Olubi, dopo un caratteristico passaggio nell'aia di una cascina della zona. Con un breve discesa ed il successivo tratto in asfalto, viene raggiunta la frazione Maggiate Superiore, sede della quarantonovesima tappa del 3 ottobre p.v., per poi risalire per più di un chilometro sulla strada asfaltata che porta alle case periferiche della zona alta della frazione. Al culmine dello strappo, con un nuovo sentiero si ritorna nel bosco dal quale, dopo aver superato le insidie di alcuni tratti fangosi, si esce nella zona alta del Motto Cerea. Ancora una discesa e poi ecco l'ultimo chilometro che presenta un ultimo breve strappo, prima della discesa finale che termina a cinquecento metri dall'arrivo. Con l'ultimo tratto, si gira attorno al campo sportivo per poi concludere la fatica al suo interno.

Nelle sue precedenti tre partecipazioni aveva chiuso con altrettanti secondi posti. A testimonianza di una ritrovata forma, già esibita con la vittoria nella serale di Madonna del Popolo di Omegna dello scorso 14 aprile, Ivan Volpone si è meritatamente aggiudicato questa prova. Lo stronese di Forno, che ha impiegato 36'42" per portare a termine gli undici chilometri previsti, ha impostato una gara d'attacco e, dopo aver scremato le fila del gruppo, ha lasciato la compagnia già dal secondo chilometro. Alle sue spalle si è buttato Marco Tiozzo, altro grande protagonista di questo inizio calendario. Il varesino di Besozzo non è però riuscito ad avvicinare il battistrada cosicchè, dopo aver superato un momento di difficoltà ed evitato di essere raggiunto dal marocchino Said Ouyat, proseguiva con un passo regolare in solitaria seconda posizione. Infatti l'azione di Ivan Volpone non aveva battute a vuoto e  questo gli permetteva così di aggiudicarsi la gara senza correre rischi. Manteneva il secondo posto Marco Tiozzo, a quarantasette secondi dal vincitore, con Said Ouyat terzo con un distacco maggiore. Si rivedeva il borgomanerese Claudio Pastore, quarto, con Fabio Gattoni che, con il quinto posto, confermava il suo stato di forma.

Quanto accadutole a Mezzomerico deve averla caricata ancora di più. E tanta deve essere stata la rabbia che le era rimasta in corpo al punto che, subito al via, è partita di gran carriera, imprimendo alla gara un ritmo indiavolato. Solo dopo essersi accorta di non aver alcuna avversaria alle calcagna, Mara Dellavecchia, è lei l'interessata, ha voluto rallentare la sua azione. Proseguendo senza cali di tensione ma con un ritmo più tranquillo, la novarese terminava così vittoriosamente a termine la gara, portando a tre il suo bottino di successi in questa edizione di Gamba d'Oro. Vittima dell'azione della vincitrice è stata Monica Barricelli, classificatasi seconda, che ha cercato di resistere al forcing iniziale della scatenata Dellavecchia. Visti inutili i tentativi di rimanere nella scia della battistrada, la romagnanese ha proseguito con un diverso passo chiudendo con la piazza d'onore. Sempre protagonista Alice Di Simone con un buon terzo posto ottenuto precedendo, ancora una volta, le compagne di squadra Gisella Campolo e Roberta Picozzi.

I nomi dei vincitori del minigiro? Risposta semplice: Manuele Zanone e Monica Gramoni. Tanto per (non) cambiare!