L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

28ª PROVA “30° Camminata del Castello”

014.jpg (54324 byte)Oleggio Castello, 22/06/03

A cura di Ivan Nodari (Prealpina)

Hraiba Abdelhadi coglie l’ennesimo successo del 2003

Una tristissima fatalità si è abbattuta domenica sulla Gamba d’Oro. Vincenzo Forte, uno dei concorrenti che stavano partecipando alla prova di Oleggio Castello è stato colto da infarto ed è morto sul tracciato. Forte, pensionato di 63 anni, molto conosciuto nell’ambiente del podismo locale era originario di Coarezza. Da oltre vent’anni partecipava alle gare della Gamba d’Oro, come atleta del gruppo sportivo La Cecca di Borgomanero, e lo faceva con lo spirito di tanti altri appassionati, quello di passare una domenica mattina spensierata e gioiosa, insieme a degli amici. Ma un tragico destino ha voluto che proprio durante una di queste gare Vincenzo trovasse la morte. Il fatto è avvenuto a circa un chilometro e mezzo dall’arrivo: lo sfortunato podista aveva corso nelle retrovie del gruppo, con il suo solito passo tranquillo. Poco dopo l’ultimo controllo, Forte si accasciava al suolo improvvisamente: a prestargli i primi soccorsi erano alcuni passanti, che davano subito l’allarme. Sul posto interveniva anche l’ambulanza del 118, ma ormai non c’era più nulla da fare. Il gran caldo che anche domenica mattina ha accompagnato i corridori può aver influito negativamente sullo stato di salute di Forte. A rendere ancora più amara la vicenda, il fatto che sul traguardo fossero presenti la moglie e le due figlie del povero Vincenzo, che come sempre stavano aspettando l’arrivo del loro caro. Un dramma che ha 018.jpg (31039 byte)impressionato gli oltre 500 partecipanti alla prova di Oleggio Castello, giunta alla trentesima edizione. La notizia è piombata come un fulmine a ciel sereno, proprio mentre si stava allestendo la cerimonia di premiazione; ma a quel punto più nessuno aveva voglia di festeggiare i due vincitori, Abdelhadi Hraiba e Monica Barricelli. Hraiba aveva vinto imponendosi da vero mattatore precedendo il compagno di squadra Virginio Boin, l’inossidabile campione di Golasecca; l’atleta marocchino coglieva così l’ottavo successo stagionale, proprio nel paese che da pochi mesi l’ha “adottato” tra i suoi cittadini. Alle spalle dell’imprendibile coppia dell’Atletica Frattini si classificava Claudio Cecchetti.

prime tre classificate.jpg (44587 byte)Perentoria affermazione anche per Monica Barricelli, portacolori dell’UGB, nettamente superiore alle avversario. La ventunenne sesiana aveva preso la testa della gara fin dall’inizio continuando a guadagnare secondi sulle altre contendenti. Alle spalle della vincitrice, si classificava la podista di Feriolo Simona Galli (Gravellona) autrice di una buona prova. Terza piazza per Rita Zambon, atleta originaria di Caravate.

Tra gli under 14 la giovane promessa di Borgomanero Federica Cerutti ripeteva l’ottima prova di S.Croce e conquistava il nono sigillo stagionale; tra i ragazzi prima vittoria per Michele Conchedda.

Ma di classifiche e di numeri, purtroppo, domenica nessuno aveva voglia di parlare.

 

Le foto di Costantino Pagani
010.jpg (68350 byte) 015.jpg (65803 byte) gruppo la cecca.jpg (109356 byte)
simona.jpg (31469 byte) 022.jpg (45730 byte) 016.jpg (48093 byte) 013.jpg (39908 byte)