L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

36° Giro Podistico di Pettinengo

Comunicato stampa del 17/10/06

 

Le Classifiche:

Assoluta Maschile - Assoluta Maschile per Categoria

Assoluta Femminile - Assoluta Femminile per Categoria

Amatori Maschile - Amatori Maschile per Categoria

Handybike

 

Doppietta Ugandese al 36° Giro Podistico Internazionale di Pettinengo (BI), disputato in una giornata tipicamente autunnale domenica scorsa.

Dopo Italia,Inghilterra,Romania,Svizzera,Francia,Polonia Russia, Portogallo,Belgio ,Germania Fed. Marocco, Etiopia (7 volte) e Kenia (14 volte) e toccato al piccolo stato dell'Africa Orientale (ben più piccolo dell'Italia) indipendente dal 1962 entrare nell'albo d'oro della classica biellese.

Docus Inzikuru e Wilson Busienei hanno infatti scritto per la prima volta il loro nome nel prestigioso albo d'oro della manifestazione, che vanta personaggi di assoluto livello quali Paul Tergat, Kahlid Skah, Haile Gebreselassie, Zola Budd, Zahra Ouaziz, Margaret Okayo,Bherane Adere, Maricica Puica, Roberta Brunet, tanto per citarne alcuni.

Per entrambi si è trattato di una vittoria allo sprint, ma mentre nel caso della Inzikuru il successo è stato netto, al termine di una gara tattica, Busienei ha invece dovuto lottare sino all'ultimo metro per piegare la resistenza del corridore del Qatar ex keniano Hassan Shami Mubarak, dopo una prova tiratissima terminata con una delle migliori prestazioni della storia.

La Inzikuru, pur essendo reduce da problemi fisici (allergie)che ne hanno frenato il rendimento negli ultimi mesi, ha sempre controllato il gruppo delle migliori sui 4 km. previsti, dando lo strappo decisivo sulla salita finale con il quale ha staccato la keniana Solomè Semotwo, che negli ultimi metri ha subito la rimonta di una grandissima Michela Zanatta (Esercito), capace di precederla di un soffio sul traguardo. Appena dietro a loro è giunta al 4° posto un ritrovata Silvia Sommaggio (Atl. ASI Veneto)reduce dai mondiali su strada di una settimana fa La top ten vede le migliori italiane in fila: 5a la quarantenne, campionessa della corsa in montagna dell'Atletica Valli Brembane Vittoria Salvini, che ha preceduto in uno sprint serratissimo Angela Rinicella (Esercito). seguono Elisa Desco (Atl. Valli Brembane) 7a, Eleonora Berlanda (Fiamme Oro) 8°, Rosanna Martin (Fiamme Oro) 9° e al 10° posto la promettente sedicenne Valeria Roffino (U.G. Biella), reduce dai successi nel 2.000 siepi (con record italiano) e sui 3.000 ai campionati italiani allievi di Fano.

Infortuni della vigilia e problemi di voli avevano privato la competizione di alcune stelle quali l'australiana Sonia O'Sullivan, l'inglese Jo Pavey e le azzurre Federica dal Ri e Marzena Michalska.

La gara maschile disputata sulla distanza di circa 10 km. è stata, come al solito, caratterizzata da un monologo dagli atleti africani. Invano ha cercato di contrastarli nei primi chilometri il bi-campione mondiale di maratona marocchino Jaouad Gharib il quale, in una gara così veloce fin dall'avvio, ha saputo comunque concludere al 5° posto con un tempo di poco inferiore di quello ottenuto da Stefano Baldini lo scorso anno. Davanti la lotta per il successo si è ristretta a tre nomi,Wilson Busienei, Hassan Shami Mubarak e Ronald Kipchumba, con quest'ultimo che si staccava nel corso dell'ultimo giro. La volata premiava il giovane ugandese Businei, 4° ai Campionati Mondiali di Corsa su Strada di Debrecen (Ungheria) di domenica scorsa e reduce dal 2° posto Giro di Trento della sera precedente. Il migliore degli atleti italiani è stato il campione italiano dei 10.000 Daniele Meucci (Esercito), il quale, con una gara giudiziosa, ha saputo conquistare un onorevole 8° posto appena alle spalle alla valanga nera. Ottima anche la gara dell'atleta locale Francesco Bona (Aeronautica), il quale ha a lungo lottato con Meucci per la supremazia nazionale, concludendo la gara al 10° posto. Deludente il campione d'italia di Maratona Ruggero Pertile (12°) e quello di cross Corto Fabio Cesari (18°)

Nella gara riservata agli amatori e disputata prima delle gare degli assoluti il successo è andato, per la terza volta consecutiva, a Luca Cerva (Tranese), il quale ha preceduto il canavesano Rosario Baratono, secondo anche lo scorso anno, ed il novarese Sergio Prolo (G.S.A. Valsesia).

Con gli amatori hanno gareggiato sulla stessa distanza ben 12 Handybike. La vittoria è andato a Paolo cecchetto (polha Varese) al secondo successo consetucivo Centocinquanta giovani avevano animato la parte iniziale della mattinata con la disputa di 9 prove.

 Un'edizione a cui è mancato solo il sole…ma non come sempre le stelle Già si pensa alla 37^edizione del 21 ottobre 2007