L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

21^ Venice Marathon

Comunicato stampa del 16/10/06

 

Presentata la 21a Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia

venice01.jpg (46903 byte)Venezia, 16 ottobre 2006 – È stata presentata oggi al Casinò Municipale di Venezia - sede di Ca’ Noghera - la 21a Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia, la maratona più suggestiva del mondo, che per l’edizione 2006 presenta significative novità quali lo spostamento della partenza, il passaggio della corsa nel Parco San Giuliano di Mestre, sede anche del quartier generale della maratona, ed il raddoppio di Family Run.

Dopo il saluto ufficiale del Presidente di Venicemarathon Enrico Jacomini, a fare gli onori di casa è stato il Direttore Generale del Casinò Carlo Pagan “la Venicemarathon è un evento importante per la città e noi siamo orgogliosi di poter titolare la gara per i prossimi tre anni: ciò dimostra una volta di più il nostro impegno nello sport”. Il Casinò di Venezia infatti sponsorizzerà le edizioni 2006, 2007 e 2008 della corsa promuovendo il proprio marchio attraverso tutti i materiali cartacei e promozionali dell’evento, nel sito della maratona e nelle strutture lungo il percorso.

Il nuovo rapporto con il Casinò conferma la decisa volontà di stringere un rapporto sempre più forte tra la maratona ed il territorio locale. “Dopo 21 anni di attività – ha spiegato Piero Rosa Salva, Presidente Onorario del Venicemarathon Club – finalmente Venezia ha sposato la maratona in modo completo e noi abbiamo trovato una completa sinergia con i partner del territorio. Con questa edizione entriamo nella terza decade di vita della Venicemarathon – ha proseguito Rosa Salva – segno che la manifestazione ha saputo riproporsi continuamente con entusiasmo e rinnovamento”.

Nel rafforzare di anno in anno l’entusiasmo del comitato organizzatore si è sempre distinto il Comune di Venezia, che ha parlato oggi per voce dell’Assessore allo sport Sandro Simionato “Venicemarathon è un evento di altissimo profilo agonistico che viene vissuto dalla città con grande aspettativa. Per questo, non “pesa” sulla collettività perché è ormai parte integrante della vita cittadina”. Sullo stesso tenore le parole dell’Assessore al Turismo della Provincia, Danilo Lunardelli, che ha ribadito quanto sia unica l’offerta di Venicemarathon, il cui percorso lungo la Riviera del Brenta consente di rivivere di corsa un vero e proprio pezzo di storia.

In rappresentanza dell’Autorità Portuale, Patrizia Marin ha portato il saluto del Presidente Giancarlo Zacchello ed ha trasmesso la volontà del Porto di Venezia di continuare anche in futuro il connubio con la maratona con progetti che lascino un segno tangibile nel territorio e possano durare per tutto l’arco dell’anno.

A conclusione dei suddetti interventi, la presentazione è proseguita con la firma del Protocollo d’Intesa tra Venicemarathon, l’Autorità Portuale, il Comune di Venezia e la Camera di Commercio, con l’annuncio del superamento delle 6.000 iscrizioni e con la presentazione della maglia ufficiale realizzata da Mizuno in tessuto tecnico e disegnata da Andrea Basso. La nuova maglia è stata svelata alla presenza del Consiglio Direttivo di Venicemarathon, composto da Enrico Jacomini, Piero Rosa Salva, Stefano Fornasier, Lorenzo Cortesi, Claudio Borghello, Claudio Zamengo, Massimo Zanotto, Adriano Pellizon ed Andrea Basso.

A seguire sono state presentate dal Presidente di Venicemarathon Enrico Jacomini le importanti novità di quest’anno, a partire dal “raddoppio” della Family Run ed i cambiamenti di percorso. “Quest’anno, grazie alla sensibilità delle autorità locali, torneremo a partire da Villa Pisani di Stra come nel 1985. La location d’eccezione farà da sfondo anche all’arrivo dei top runners che verranno portati alla linea di partenza navigando a bordo di una barca. Le novità per il percorso riguardano anche il tratto di Mestre, interessato nella zona del Parco San Giuliano, dove gli atleti potranno percorrere un tratto di circa quattro chilometri avendo come sfondo Venezia e la sua laguna. Il Parco ospiterà inoltre anche il quartier generale della maratona, compresa Exposport (la Fiera dello Sport e del Tempo Libero), il Pasta Party (la festa conviviale) ed una delle due Family Run”. Gli eventi collaterali accennati da Jacomini, sono stati descritti nel dettaglio da Lorenzo Cortesi, Segretario Generale di Venicemarathon e moderatore dell’incontro odierno, che non ha dimenticato di ringraziare tutte le persone impegnate nella realizzazione di tutte le innumerevoli iniziative.

Oltre gli appuntamenti per il pubblico, l’organizzazione ha profuso importanti sforzi anche per il coinvolgimento di maratoneti di punta del panorama italiano ed estero. “Da questo punto di vista sarà l’edizione più bella di sempre – ha proseguito Jacomini – punteremo su quattro nomi italiani d’eccezione: Daniele Caimmi, Alberico di Cecco, Giuliano Battocletti e Migidio Bourifa, che cercheranno di tenere a bada i sempre pericolosi atleti africani. Tra le donne spicca il nome di Tegla Loroupe, probabilmente la più forte maratoneta donna di sempre. La corsa andrà in diretta Rai Tre e RAI International per tutta la sua durata”.

L’attenzione dei presenti è poi stata orientata verso i progetti di solidarietà e le iniziative sociali, rappresentate quest’anno dalla partnership con Africa Mission Cooperazione e Sviluppo, organizzazione impegnata nel progetto di costruzione di pozzi d’acqua potabile in Uganda. “Abbiamo scelto di legarci a Venicemarathon – ha spiegato Carlo Venerio Antonello Presidente di Cooperazione e Sviluppo – perché anche nella maratona di Venezia sono presenti le due anime del nostro progetto: la corsa e l’acqua, la corsa che gli uomini affrontano quotidianamente per recuperare un po’ d’acqua per le proprie famiglie e l’acqua così agognata in Africa e così importante per Venezia. Per contribuire alla realizzazione dei pozzi, è possibile inviare un SMS al numero 48565 per contribuire”.

Al termine degli interventi hanno portato il loro saluto il Presidente dei Parchi di Mestre, Giovanni Caprioglio, l’Assessore all’edilizia patrimoniale e monumentale del Comune, Amalia Lieta Smajato, ed i rappresentanti dei partner Oviesse e Banco San Marco.