L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

21° Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia

Comunicato stampa del 27/07/06

 

Cambio di percorso e due corse non competitive: queste alcune delle novità annunciate

 

Venezia, 27 luglio 2006 – Il conto alla rovescia verso l’inizio della 21° Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia, in programma il 22 ottobre, è partito.

Tante le novità dell’edizione di quest’anno annunciate questa mattina durante la prima conferenza stampa di presentazione, svoltasi al Casinò di Venezia.

A fare gli onori di casa è stato il direttore generale del Casinò Carlo Pagan “Sempre di più Venezia ha bisogno di eventi come questi che la comunichino nel mondo. La maratona è uno degli eventi sportivi più famosi ed importanti e noi abbiamo deciso di esserne partner per i prossimi 3 anni”.

Il Casinò infatti sponsorizzerà le edizioni 2006, 2007, 2008 promuovendo il proprio marchio attraverso tutti i materiali cartacei e promozionali dell’evento, nel sito della maratona e nelle strutture lungo il percorso. Il rapporto stretto con il Casinò conferma il legame sempre più forte che la maratona sta stringendo con le realtà locali. “Dopo 21 anni di attività – ha spiegato Enrico Jacomini Presidente del Venicemarathon Club – finalmente Venezia ha sposato la maratona in modo completo e noi abbiamo trovato una completa sinergia con i partner del territorio”.

Tra i maggiori sostenitori della spettacolare corsa veneziana vi è poi il Comune di Venezia. “La maratona è un evento – ha affermato Sandro Simionato l’Assessore allo sport del Comune di Venezia – che viene vissuto da tutta la città con grande aspettativa. Oltre infatti al grande evento sportivo che negli anni si è distinto per un alto livello tecnico non dimentichiamoci che altri eventi come la Family Run sono molto radicati nella realtà e sono occasioni per vivere lo sport tutti assieme”.

Ma il segreto del successo della maratona che ha portato l’organizzazione a mantenere un numero elevato di iscritti anno dopo anno è quello di sapersi rinnovare ad ogni edizione. E quest’anno le novità di certo non mancano. A cominciare da un’importante iniziativa di solidarietà che vede la maratona di Venezia legata ad Africa Mission - Cooperazione e Sviluppo. “Da sempre nella nostra mission – ha affermato Piero Rosa Salva il Presidente Onorario di Venicemarathon Club – vi è la volontà di legarci a progetti di solidarietà. Dopo gli anni novanta dove abbiamo collaborato lungamente con Unicef, ci era mancato negli ultimi anni un progetto importante. E’ per questo che con Africa Mission abbiamo voluto stringere questo accordo e che ci vedrà impegnati il più possibile a offrire canali di comunicazione e spazi a questa associazione”.

Africa Mission, da 34 anni impegnata nella promozione dello sviluppo nelle comunità africane, oggi è fortemente coinvolta nella lotta contro la siccità e sono stati raggiunti in questo senso importanti traguardi come 537 nuove perforazioni di pozzi in Uganda. “Sport e cultura – ha spiegato Carlo Antonello, Presidente di Africa Mission – sono i veicoli promozionali su cui puntiamo per far conoscere il nostro lavoro. Abbiamo scelto la maratona di Venezia soprattutto perché la corsa è uno sport pulito, quasi primordiale. Ogni giorno in Africa molte persone corrono per trovare cibo e acqua: una corsa continua verso la sopravvivenza. Un ringraziamento particolare alla Tim che ha messo a disposizione un numero solidale per poter contribuire al nostro progetto”.

Successivamente sono state spiegate le novità di quella che oggi è considerata una delle corse più suggestive al mondo.

“Molte saranno le sorprese dell’edizione 2006 – ha affermato Lorenzo Cortesi, Segretario generale di Venicemarathon Club – tra cui alcune modifiche sul percorso e l’introduzione di due Family Run: una che si correrà al Parco San Giuliano e una sulla Riviera del Brenta. L’organizzazione delle due corse non competitive è stata resa possibile grazie al contributo di Banco San Marco e Oviesse”. Al momento poi si stanno facendo alcuni studi di fattibilità per variare alcuni punti del percorso. “Stiamo verificando di far percorrere ai maratoneti una parte del percorso all’interno del grande Parco San Giuliano (700 ettari di estensione) – ha illustrato Claudio Zamengo Direttore tecnico della Venicemarathon – e di anticipare la partenza all’altezza della settecentesca Villa Pisani”. Sempre al Parco San Giuliano, poi, quest’anno si svolgerà Exposport, la tradizionale vetrina espositiva di tutte le aziende del settore.

Infine molto positivi sono i dati riguardanti le iscrizioni ”Quest’anno uno dei nostri obiettivi – ha evidenziato Stefano Fornasier Vicepresidente di Venicemarathon Club – è raggiungere un numero molto alto nelle iscrizioni di persone straniere. Per questo ci siamo impegnati in una forte attività promozionale, soprattutto attraverso la presenza all’estero durante importanti eventi e questo ha dato i suoi risultati. Infatti ad oggi nelle 2000 iscrizioni raggiunte una buona percentuale è costituita da stranieri”.

Al termine della conferenza sono stati ringraziati tutti i partner dell’evento: Casinò di Venezia, Mizuno, Banco San Marco, Porto di Venezia, Tim. Oviesse e Groupama.