L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

35^ Stramilano

Comunicato stampa del 02/04/06

 

35ma Stramilano: al Keniota Paul Kimayo Kimugul la Stramilano Agonistica Internazionale 2006

Stefano Baldini terzo classificato, per le donne vittoria anche quest'anno all'ungherese Aniko Kalovics. Secondo e terzo posto alle italiane Patrizia Tisi e Ivana Iozzia.

Il keniota Paul Kimayo Kimugul ha vinto la Stramilano Agonistica Internazionale 2006, la mezza maratona fra le più veloci al mondo sulla classica distanza di 21,097 Km, precedendo il tanzaniano Martin Sulle e l'oro olimpico italiano Stefano Baldini, che con questo risultato ha eseguito un ottimo test in preparazione in vista della maratona di Londra.

La calda giornata di primavera e il percorso studiato per i campioni, mai come quest'anno così ben delineato e popolato da moltissimi atleti, hanno assicurato risultati sorprendenti. Il keniota Paul Kimayo Kimugul ha tagliato il traguardo in perfetta solitudine con un tempo di 1.00.49, poco al di sopra delle sue iniziali aspettative, aggiudicandosi così la Stramilano Agonistica Internazionale 2006. Ottimi anche i tempi del secondo classificato, il tanzaniano Martin Sulle (1.01.10) e del terzo, il grande Stefano Baldini, che con un tempo di 1.10.14 ha seguito di pochissimo il campione africano e si è dichiarato molto soddisfatto di questo che per lui è stato un grande test in previsione dell'appuntamento di Londra.

Tra le donne l'ungherese Aniko Kalovics, già vincitrice della Stramilano 2005, ha conquistato nuovamente il primo posto, migliorando tra l'altro il risultato dello scorso anno con un tempo di 1.10.55. Secondo e terzo posto tutti italiani: Patrizia Tisi si è classificata seconda con 1.12.12, seguita da Ivana Iozzia con 1.13.26.

Grande successo anche per gli agonisti, con Fabrizio Pellizzoni primo classificato tra gli uomini (1.10.14) e Monica Bonfanti per le donne (1.24.10). Anche quest'anno gli amatori hanno potuto confrontarsi direttamente con i migliori mezzo fondisti del mondo, in un incrocio spettacolare al 3 Km, salutato dagli applausi e dall'entusiasmo della folla. Un premio speciale è stato tributato dal Generale Ficuciello al primo atleta dell'esercito.