L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

XXIII VIVICITTA’ FIRENZE HALF MARATHON 1.200 AL VIA, SFIDA AFRICANA FRA GLI UOMINI, CAVALLINI FAVORITA FRA LE DONNE 

Comunicato stampa del 01/04/06

Vivicittà Firenze Half Marathon, domenica 2 aprile, ore 9 - agonistica km. 21, non competitiva km 10 e 0,750

 

Vivicittà Firenze Half Marathon ai nastri di partenza. Domani mattina (DOMENICA 2 APRILE) alle 9 da piazza Santa Croce, angolo via Magliabechi, prenderà il via la XXIII edizione della mezza maratona internazionale organizzata dalla Uisp, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Firenze. Saranno circa 1.150 gli atleti al via della gara competitiva, con 850 assoluti mashili, 197 veterani e 150 donne, a cui si sommano le 12 atlete che faranno da ‘pacer’ lungo il percorso. Una marea multicolore e allegra per un grande appuntamento di sport e solidarietà, infatti la corsa sarà dedicata quest’anno a un tema forte come quello della convivenza multietnica, che caratterizza ormai tutte le nostre città. Un no al razzismo e a ogni forma di discriminazione che sarà ribadito anche dal disegno di Sergio Staino stampata sulla maglietta ufficiale della manifestazione, dalla scritta ‘Nessuno escluso’ su quella delle pacer, a ricordare il dibattito svoltosi il giorno precedente nella sala consiliare del Quartiere 1. Al via anche tanti atleti, circa 500, che hanno scelto la non competitiva di 10 chilometri, una passeggiata turistico sportiva per le vie del centro e molti bambini, impegnati nella Tommasino Run di un chilometro, organizzata in collaborazione con la Fondazione Tommasino Bacciotti (partenza ore 9,15). “Anche quest’anno – spiega Marco Ceccantini, vice presidente Uisp Firenze – la Vivicittà Firenze Half Marathon ha superato il traguardo dei mille iscritti, un risultato importante. Dobbiamo ringraziare Eugenio Giani, Assessore allo Sport del Comune, perché è stato grazie al suo impegno e alla sua sensibilità ‘sportiva’ se siamo riusciti a disputarla, perché si erano creati non pochi problemi di ordine pubblico, legati alla concomitanza della partita di calcio Fiorentina-Roma. E’ stato il suo intervento a sbloccare la situazione e abbiamo risolto tutto anticipando di un’ora, alle 9, la partenza. Sempre grazie a lui riusciremo ad offrire una bella opportunità anche ai primi fiorentini, un uomo e una donna, che taglieranno al traguardo, invitandoli a Kassel, dal 5 all’8 maggio, nell’ambito del gemellaggio che lega Firenze alla città tedesca”. La gara sarà seguita dal fotografo ufficiale Piero Giacomelli e le immagini saranno esposte sul sito www.pierogiacomelli.com.

I NUMERI DELLA VIVICITTA’ FIRENZE Fra le province italiane più rappresentate in questa edizione della Vivicittà Firenze Half Marathon, c’è proprio il capoluogo toscano, con 331 iscritti, seguito da Pisa 36, Pistoia 34, Prato 32, Arezzo 24 e Lucca 23. Da fuori Toscana: Roma 15, Bologna 13, Genova 12 e Viterbo 6. Il corridore più anziano è Sirio Morozzi, classe 1932, del Gs Ausonia, mentre i più giovani sono Francesco Mugno de Il Fiorino e Francesca Fallani del Gs Maiano, entrambi classe 1986. Il gara atleti di 15 diverse nazionalità, con 161 società rappresentate. Le più numerose sono il Gs La Radice Rovereto con 107 atleti, il Gs maiano con 77, il Gs Il Fiorino e il Gs Le Panche – Castelquarto con 37 ciascuno.

I NUMERI DEI TOP RUNNER I pettorali degli atleti da seguire in questa XXIII edizione della Vivicittà Firenze Half Marathon sono: 1) Philemon Kirwa Tarbei (Ken – Atl. Camaiore), 2) Jamali Jilali (Mar – Atl. Lamporecchio), 3) Haibel Mourad (Mar – Atl. Asics Firenze Marathon), Said Er-Mili (Ita – Runners Barberino), 6) Mohamed Taqi (Mar – Gs Il Fiorino), 9) Alessandro Napoli (Ita – Il Fiorino), 10) Mattia Treve (Ita – Gs Città di Sesto), 11) Massimiliano Monteforte (Ita – Running Club Futura), Hassan Oumourri (Mar - ). In campo femminile: 1500) Denise Cavallini (Ita – Jaky-Tech Apuana), 1501) Cristina Neri (Jaky-Tech Apuana), 1506) Veronica Vannucci (Ita – Asd Montemurlo), 1509) Debora Tortora (Ita – Gs Il Fiorino), 1511) Tania Gomes Brito (Cpv – Running Club Futura), 1517) caterina Gioffrè (Atl. Castello).

IMPATTO AMBIENTALE La Vivicittà sarà anche il banco di prova per un’iniziativa inedita per le manifestazioni sportive di questo tipo, infatti l'Area Ambiente della Uisp di Firenze effettuerà per la prima volta una Valutazione di Impatto Ambientale sull’evento. Il monitoraggio, che coinvolgerà tutti gli iscritti alla corsa, servirà a capire quale impatto ambientale può avere una manifestazione di questa portata sulla città e, in seguito, ad apportare i correttivi per migliorare tale impatto e evitarne gli eventuali aspetti negativi. I ‘runners’ troveranno a tal proposito una scheda per l’autovalutazione nella sacca gara, che potranno riempire e consegnare allo staff organizzativo. La scheda potrà essere scaricata anche da tutti i cittadini su internet: http://www.mediauisp.it/impatto_ambientale.rtf. IL

PERCORSO Il percorso della gara sarà vietato al traffico veicolare dalle 8,45 alle 11,15 circa. La partenza è in via Magliabechi e successivamente il percorso si snoda in Corso Tintori, via dei Neri, via della Ninna, piazza della Signoria, via Calzaioli, piazza San Giovanni, via Roma, piazza della Repubblica, via Strozzi, via della Vigna Nuova, piazza Goldoni, Borgo Ognissanti, via Il Prato, via Magenta, via Montebello, via Curtatone, Lungarno Vespucci, ponte alla Carraia, Lungarno Soderini, Lungarno Santa Rosa, via della Fonderia, via Cavallotti, via Pisana, Borgo S. Frediano, via dei Serragli, Porta Romana, via Romana, via Maggio, ponte Santa Trinita, Lungarno Acciaioli, Ponte Vecchio, Lungarno Torrigiani, via de’ Bardi, piazza dei Mozzi, via dei Renai, via San Niccolò, piazza Poggi, Lungarno Serristori, ponte alle Grazie, via dei Benci. Da qui, la mezza maratona rientra su via dei Neri, per un secondo sul tracciato. Una volta arrivati su nuovamente Lungarno alle Grazie, gli atleti svoltano in piazza Cavalleggeri, Corso Tintori, via Magliabechi, sino a giungere all’arrivo in piazza Santa Croce. Il percorso di 10 chilometri prevede un solo giro del tracciato, mentre quello della Tommasino Run, circa un chilometro, prevede la partenza da via Magliabechi (9,15), poi Corso Tintori, via dei Benci, Lungarno alle Grazie, piazza Cavalleggeri, Corso Tintori e l’arrivo in via Magliabechi.