L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

COMUNICATO STAMPA DI LUNEDI' 17 OTTOBRE 2005

PRESENTAZIONE UFFICIALE XX VENICE MARATHON DI DOMENICA 23 OTTOBRE 2005

E' stata ufficialmente presentata oggi presso il Casinò di Venezia la XX edizione della Venicemarathon che si disputerà Domenica 23 ottobre 2005 sul classico percorso di km 42,195 da Strà sulla Riviera del Brenta fino a Venezia in Riva dei Sette Martiri. Ha fatto gli onori di casa Mauro Pizzigati presidente del Casinò. Tra le altre autorità presenti da segnalare l'assessore allo Sport del Comune di Venezia Sandro Simionato, l'assessore al Turismo della Provincia dei Venezia Danilo Lunardelli, il segretario generale dell'autorità portuale di Venezia Franco Sensini, Elio Dazzo della Camera di Commercio di Venezia. Tutti si sono espressi in maniera favorevole, ottimistica e di fiducia verso il grande evento sportivo che coinvolge la città, il territorio, le attività produttive commerciali e che portano un'importante riscontro economico con relativo indotto. Un fatto sociale di enorme portata è entrato ormai nel tessuto di tutta la realtà non solo del Comune ma anche della Provincia e della Regione.

A coordinare gli interventi e a sottolineare il valore e l'importanza di questa XX edizione il presidente della Venicemarathon Enrico Jacomini. "è per tutti noi questo un punto di partenza che ci riempie di soddisfazione e ci fa guardare avanti per le prossime edizioni." ha ribadito il Presidente Jacomini. L'occasione ha portato a ripercorrere questi vent' anni, grazie alla memoria e all'ideatore della corsa Piero Rosa Salva. "Si iniziò a parlare nell'85 di questa maratona come una scommessa risultata vincente fin dalla prima edizione nell'ultima domenica del mese di Maggio del 1986 che vide 900 partecipanti." presenti in sala quattro dei fondatori che ancora adesso continuano la loro opera Piero Rosa Salva, Claudio Zamengo, Enrico Jacomini e Stefano Fornasier. questo ultimo vice presidente della maratona ma a capo di tutta l'attività organizzativa della società.

La maratona di domenica sarà valevole quale Campionato Mondiale Militare di Maratona, come ha precisato il colonnello Giulio Piller della Guardia di Finanza che porterà in laguna atleti dei cinque continenti con 18 paesi rappresentati per questo Mondiale Militare che festeggia la 39ª edizione. Ci sarà anche il Campionato Nazionale dei Vigili del Fuoco. È stato reso noto un accordo speciale con la Protezione Civile al fine di coordinare sul territorio e in tutti i comuni toccati dalla maratona i numerosi volontari, come confermato dall'assessore provinciale alla Protezione Civile Amalia Lietta Smajato.

La Venicemarathon è stata considerata la prima maratona in Italia nel 2004 dalla FIDAL, federazione Italiana di Atletica Leggera e inscritta nella categoria "A" a livello delle più importanti maratone mondiali dalla IAAF, federazione mondiale di atletica leggera. Sotto la spinta della Regione Veneto è stata confermato il nuovo progetto di collaborazione tra le tre più importanti maratone del territori la Venicemarathon, la Maratona di Padova e la Trevisomarathon per promuovere e migliorare i tre eventi in uno sforzo comune. È stata consegnata l'ultima rata di una speciale borsa di studio a Elena Favaro di Mira in virtù di una tesi dal titolo "L'evento sportivo nella politica di comunicazione di un'azienda e di una destinazione. Il caso Venicemarathon." La borsa di studio, era iniziata grazie al club Zonta nel 2002.

È stata confermata la diretta RAI TV, RAI3 dalle 9.00 alle 12.00 e l'anno scorso grazie a Rai International e la Venicemarathon ha avuto nel mondo 8 milioni di ascoltatori.

Il comitato organizzatore al lavoro come non mai in questo periodo di immediata vigilia, si sta adoperando per poter aumentare con alcuni piccoli accorgimenti il numero limite di partecipanti previsto a 6500 a 7000. Aumento gli iscritti del centro e del sud Italia rispetto al passato. 1500 sono gli stranieri con notevole aumento dei francesi, degli americani e della novità di gruppi di spagnoli e portoghesi.

Il famoso ponte di barche che va dalla Punta delle Salute a San Marco sul Canal Grande sarà più bello, ma soprattutto consentirà, vera novità, ugualmente la navigazione di barche scafi e battelli sotto un arco appositamente studiato; questo consentirà di non bloccare per 5 ore il Canal Grande come avveniva in passato. Sono state anche modificate le pendenze, più dolci, dunque meno impegnative per una maggiore scorrevolezza da parte dei maratoneti nei 13 ponti situati nel tratto finale.

Dal punto di vista tecnico e agonistico la Venicemarathon si presenta sempre con un percorso ideale, piatto, veloce, scorrevole con poche curve, fatto che favorisce la prestazione cronometrica cui tutti i maratoneti sono da sempre interessati.

Per quanto riguarda gli atleti la Venicemarathon di domenica avrà una lista di partenza secondo la migliore tradizione, che ha visto nel passato protagonisti assoluti primi tra tutti i campioni olimpici Gelindo Bordin e Stefano Baldini. Ci saranno buoni atleti militari per i titoli mondiali maschili e femminili, oltre ad una nutrita partecipazione straniera altamente qualificata. Ci sarà il vincitore dell'ultima edizione, e dunque partirà con il pettorale numero 1, il keniano Raymond Chemwelo Kipkoech e il giovane emergente atleta del Quatar Hassan Mubarak Shami fresco reduce dal secondo posto del Campionato del Mondo di mezza maratona a Edmonton in Canada. Tra i migliori italiani Francesco Ingargiola Fiamme Gialle, Denis Curzi (Carabinieri Bologna), Matteo Palombo (Carabinieri Bologna) e per le donne Marcella Mancini (atl. Elpidiense).

Non sono mancati i ringraziamenti a tutti gli enti che collaborano, i volontari e gold sponsor Casinò di Venezia, sponsor tecnico Mizuno, financial sponsor Banco San Marco e silver sponsor Porto di Venezia.