L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

XX Venice Marathon

Comunicato Stampa del 27/09/05

Roma - Venicemarathon come promozione e simbolo di pace tra i popoli.

Torna l'appuntamento con la maratona di Venezia giunta quest'anno alla sua edizione numero venti e abbinata per l'edizione del prossimo 23 ottobre al Campionato Mondiale Militare giunto alla sua XXXIX edizione. A poco mese dal via oggi a Roma il primo atto ufficiale della grande classica d'atletica d'autunno presso il Circolo Ufficiali delle Forze Armate d'Italia nella prestigiosa sede di Palazzo Barberini. La 42 km veneziana è nata venti anni fa dalla tentazione di verificare la compatibilità tra la città più amata e fragile del mondo ed il gesto sportivo più classico ed affascinante, nella ferma convinzione che da questa impresa potesse nascere un altro, ennesimo modo di interpretare Venezia e di vivere una maratona. Dal 1986, anno della prima edizione, la Venicemarathon è cresciuta qualitativamente e quantitativamente e gli effetti sono sotto gli occhi di tutti, soprattutto sotto quelli del presidente del Consiglio internazionale dello Sport Militare, ex numero uno della Fidal, Gianni Gola che a palazzo Barberini ha fatto gli onori di casa salutando con soddisfazione l'iniziativa.

"Sono emozionato dal fatto che si possa collegare il Mondiale Militare con una delle maratone più prestigiose del mondo. Un evento unico per promuovere lo sport in Italia e per far dialogare le federazioni civili e militari. Un esempio di come tra popoli si possa dialogare sotto i colori dello sport e della pace. Saranno presenti 19 nazioni, alcune anche in lotta politica tra loro. Noi siamo forze armate ma l'unica battaglia vera in queste occasioni è quella del cronometro".

Enrico Jacomini, presidente del Venicemarathon Club ha sottolineato, invece, l'internazionalità ormai raggiunta dall'evento. "La sfida che ho raccolto è stato il consolidamento della corsa nel tessuto sportivo internazionale. L' obiettivo è la creazione di un punto di riferimento in cui sportivi stranieri ed italiani possano incontrarsi, sfidarsi e confrontarsi. L'annunciata presenza a Venezia il prossimo 23 ottobre di grandi atleti del passato e di importanti autorità dell' atletica mondiale sta a dimostrare il successo di questo progetto. Noi, ogni anno, diamo il massimo per regalare una giornata di sport indimenticabile a chi sceglie Venezia. La maratona è assieme a Milano l'unica riconosciuta in prima fascia tra le maratone mondiali. Restare in alto non è facile ma iniziative come quella di quest'anno del Campionato Mondiale Militare ci aiutano a restare nell'elite del grande movimento della regina dell'atletica leggera".

Giacomo Leone (Fiamme Azzurre), Salvatore Ingargiola (Fiamme Gialle), Alberico Di Cecco e Francesco Bennici (Carabinieri), Giuseppe Minnici (Esercito), questi alcuni dei nomi che rappresenteranno l'Italia ai Mondiali Militari che saranno aperti ufficialmente sabato 22 ottobre con la cerimonia d'apertura in programma alle 15.30 in piazza San Marco.

Nell' albo d' oro della Venicemarathon nomi illustri dell' atletica azzurra hanno tagliato per primi il traguardo: Salvatore Bettiol nelle prime due edizioni del 1986 e 1987, nel 1988 si impose Orlando Pizzolato, vincitore della maratona di New York due volte, due anni più tardi Gelindo Bordin, campione olimpico a Seul. Nel 1995 vinse Danilo Goffi e dietro arrivò un certo Stefano Baldini. Il percorso è quello consolidato: partenza da Stra e arrivo in Riva dei Sette Martiri a due passi da piazza San Marco.

Nei due giorni precedenti la gara in programma anche la XV edizione di Exposport, la fiera dello sport e del tempo libero sede operativa dove gli atleti, le iscrizioni sono giunte quasi a settemila, potranno ritirare il pettorale di gara, e Family Run, la gara non competitiva di 3 chilometri riservata alle migliaia di ragazzi delle scuole di Venezia e di Mestre.