L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

CIRCUITO "CITTA DI MOLINELLA"
Il keniano Thomas Pkemoi si aggiudica il XVII° Circuito Internazionale "Città di Molinella" chiudendo davanti al connazionale Hillary Kipchumba e al trentino Giuliano Battocletti.
La gara è stata corsa su ritmi regolari e di comune accordo tra i due giovani africani, che hanno allungato al termine del 4° giro su un traguardo volante e poi sono stati capaci di tenere fino alla fine. Alle loro spalle, buona prestazione di Battocletti, che riesce a salire sul podio. Solo 7° il campione mondiale di corsa in montagna Jonathan Wyatt.
IL COMMENTO
La novità di quest'anno, ovvero l'introduzione di tre traguardi volanti (con un premio in denaro) al termine del quarto, dell'ottavo e del dodicesimo giro per rendere la corsa più spettacolare, si è rivelata azzeccata. Proprio dallo sprint per aggiudicarsi il bonus del quarto giro è infatti nata la fuga vincente, con Thomas Pkemoi e Hillary Kipchumba capaci di involarsi da soli staccando gli altri quattro atleti che erano già scappati insieme a loro, ovvero Giuliano Battocletti, Aziz Driouche, Joseph Keino e il campione mondiale di corsa in montagna Jonathan Wyatt.
Proprio Pkemoi, atleta appena ventenne e fratello della nota maratoneta Jennifer Chesinon (vincitrice della Maratona d'Italia 2003), ha dimostrato subito di essere il più forte di giornata: dopo aver vinto lo sprint, il keniano ha praticamente sempre condotto la gara, vincendo anche le altre due volate intermedie. Proprio sullo slancio dell'ultima di queste, quando mancavano un paio di giri alla fine, Pkemoi ha pian piano guadagnato qualche metro su Kipchumba, chiudendo alla fine con 6" di vantaggio. Il 28'40" finale è un buon tempo, considerate le numerose curve del circuito molinellese.
Alle loro spalle Battocletti, vista l'impossibilità di resistere al ritmo impresso dai primi, si è gestito con grande acutezza, impostando una gara di ritmo che l'ha portato però a staccare gli altri compagni del gruppetto e a tagliare il traguardo comodamente in 3° posizione. Alla fine sul suo volto non c'era nemmeno troppa stanchezza. Da segnalare anche le buone prove di Driouche e Keino, mentre Wyatt nel finale è stato superato anche da Nyombi, arrivato persino ad insidiare Keino. Il secondo degli italiani è stato Matteo Palumbo, che nella volata per l'8° posto ha regolato Aloys Nizigama.
LA CLASSIFICA - 10 KM
1°  Thomas Pkemoi  KEN  28'40" 
2°  Hillary Kipchumba  KEN  28'46'' 
3°  Giuliano Battocletti  ITA  29'24'' 
4°  Aziz Driouche  MAR  29'34'' 
5°  Joseph Keino  KEN  29'41" 
6°  Godfrey Nyombi  UGA  29'42" 
7°  Jonathan Wyatt  NZL  29'52" 
8°  Matteo Palumbo  ITA  30'08" 
9°  Aloys Nizigama  BUR  30'09" 
10°  Luigi Di Lello  ITA  30'36" 
11°  Antonino Liuzzo  ITA  30'36" 
12°  Rudy Magagnoli  ITA  30'47" 
13°  Daniele Meucci  ITA  30'56" 
14°  Marcello Capotosti  ITA  31'03" 
15°  Gilberto Palotta  ITA  31'06" 
16°  Mohamed Chiauci  MAR  31'33" 
17°  Andrew Yego Kimeli  KEN  31'48" 
18°  Sahah El Ghizlany  MAR  31'54" 
19°  Massimo Tocchio  ITA  32'12" 
20°  Felice Dall'Acquila  ITA  33'52" 
 
Il servizio completo con la cronaca, le foto, le interviste del dopo gara e la presentazione dell'evento è all'indirizzo: