L'archivio storico di nuniez.it

Hit Counter

News & Comunicati
Servizi speciali
Gamba d'Oro
Ammazzinverno
Piede d'Oro
Vco in corsa
Circuito Running
Notizie dalla Fidal
Allenamento
Consigli e Curiosità

 

7^ Prova Ammazzinverno 2005-2006

Oleggio Castello, 04/12/05

A cura di Pier Carlo Manni

 

Dario Caruso si impone su Mauro Brizio, fratello di Emanuela, la quale fa tre su tre

La prima neve dell'anno, caduta copiosamente nei giorni precedenti, ha messo a rischio l'organizzazione della settima prova di Oleggio Castello. Già incappata nei rigori e nelle bizze del maltempo due edizioni fa - quando la camminata prevista per il 28 dicembre 2003 venne annullata (una fitta nevicata stava cadendo in quella mattina) e successivamente recuperata il 6 gennaio 2004 -, sembrava che la sfortuna la dovesse perseguitare anche in questa occasione. Fortunatamente, i fiocchi di neve si sono via via diradati fino alla loro completa sparizione nell'antivigilia. Il che ha permesso agli addetti ai lavori di intervenire e ridurre al minimo i tratti ostruiti dalla bianca coltre e, pericolo ancor maggiore, dal ghiaccio che si era formato in alcuni punti su strade e stradine lungo le quali si doveva transitare.

 

LA CRONACA

Il percorso, per i motivi sopracitati, ha dovuto subire una variazione eliminando in fase di partenza l'entrata nel Castello Dal Pozzo poichè il tratto solitamente utilizzato nello storico edificio - piccolo antipasto del tracciato lungo il quale si è sempre svolta, da cinque edizioni, la camminata finale - risultava assolutamente impraticabile. Chilometraggio pertanto ridotto a meno dei sei chilometri tradizionali ma risultato comunque selettivo come testimoniato dagli arrivi.

L'omonimità di cognome con una delle più belle voci tenorili della musica italiana si presta molto, e ben si può usare, per sottolineare la performance sportiva di Dario Caruso. Come il più famoso Enrico, l'atleta di Somma Lombardo è stato protagonista di un autentico assolo che non ha lasciato spazio agli avversari di giornata. Oltre un minuto il distacco inflitto al secondo arrivato, quel Mauro Brizio già brillantemente messosi in luce nelle gare precedenti. Un'altra gara da protagonista anche per Michele Rossi che, con un distacco superiore, ha chiuso al terzo posto per la seconda volta consecutiva. Nelle posizioni immediatamente successive si sono poi classificati Mauro Contini, Emanuele Mussi, Enrico Zambonini, Carlo Benatti, Claudio Vavassori, Salvatore Alessi e Paolo Bonomi.

Il secondo posto alle spalle del vincitore Caruso ha impedito ai fratelli Brizio di mettere a segno una bella doppietta. Infatti, ripetendo il successo della passata edizione, è stata ancora una volta Emanuela ad imporsi in campo femminile. Una prestazione autoritaria quella dell'auranese che le ha permesso di precedere con un buon margine di sicurezza la bustocca Giovanna Mara e Elisabetta Di Gregorio, classificatesi in quest'ordine alle spalle della vincitrice. Ancora un più che dignitoso piazzamento per Alice Di Simone e Simonetta Montis, rispettivamente quarta e quinta. Top ten femminile completata dagli arrivi di Michela Badalin, Francesca Cella - settima e vincitrice nella categoria under 14 davanti a Barbara e Martina Boca -, Nancy Bagalà, Michela Zanetti e Antonella Gavinelli.

E' stato invece il giovanissimo Nicolò Franzoni a far sua la categoria ragazzi precedendo Luca Scesa e Lorenzo Porzio.

Al termine della gara, tutti i partecipanti regolarmente partiti all'orario stabilito delle 9,30 sono rientrati nella classifica a punteggio per i gruppi. La loro presenza effettiva, sulla quale ha pesato la minor presenza dei più lontani - più che mai a rischio di spiacevoli incidenti stante la situazione del manto stradale di alcune importanti strade - e l'ulteriore concomitanza con altre manifestazioni podistiche, ha toccato la cifra di 242 arrivati contro le 260 iscrizioni totalizzate. Una situazione che ha portato il G.S. La Cecca al miglior punteggio, 44, di giornata con il quale i borgomaneresi raggiungono la cifra di 232, avvicinandosi sensibilmente alla vetta della classifica, posizione mantenuta ancora dal G.S. Gravellona Toce con 238 nonostante i soli, si fa per dire, 28 punti ottenuti dai suoi portacolori. Si riprende il terzo posto il G.S. Paruzzaro che, con 32 punti, arriva a 206 contro i 194 del G.S. Castellania. Saldamente in quinta posizione, ma rosicchiando anch'essa preziosi punti, la Podistica Arona con i suoi 180 punti. Altro sorpasso per la sesta piazza sulla quale arriva, complessivamente totalizzando 105, il Gruppo Due Laghi scavalcando l'Atletica Rubinetteria F.lli Frattini, arrivata a 98 ed avvicinata altresì da I Malgascitt, ottavi a 95. Nono e decimo rimangono Cavallino Rampante (77) e Sport & Sportivi Cover (55). Due balzi in avanti anche per il G.P. ' 76 Oleggio riportatosi in undicesima posizione, con un totale di 45, a scapito di Amatori Sport Serravalle Sesia (42) e Atletica Palzola (38). Un gradino più sotto ecco la Podistica 2005 (37), gruppo che rileva "in toto" l'A.M.C., seguita da Runners Team Omehna (36) e G.P. Bellinzago (21). Primi punti stagionali per Cedas Lancia Verrone (2), Atletica San Marco e S.S. Metanopoli (1).